Storie di Maremma
poesia di una terra antica, cantata e narrata da cinque donne e un maestro

 

 

 

 

 

 

 

 

"... Le parole lette con voce calda e partecipe da Foà si alternano con i brani dal sapore esotico - è riconoscibile la struttura vocale tradizionale del sud dell'Africa - delle Vocal Sisters, che trasformano piacevolmente persino la classica "Maremma amara", mentre nella notte "esplode" il chiaro di luna piena."
Paolo Ceragioli
La Nazione, 20.5.2000

 

... Arnoldo Foà che ha interpretato alcune poesie sulla Maremma, alternate da canzoni, sempre sullo stesso tema, interpretate dalle Vocal Sisters. "Storie di Maremma", questo il nome dello spettacolo che ha fuso, in un prodotto finale di altissima qualità, la musica ed il teatro. Un artista Foà che ama profondamente la Maremma, nonostante non sia la sua terra di origine. E questo amore lo ha dimostrato in questa occasione dando il suo tocco personale alle storie e alle antiche leggende che ha interpretato, tratte dalle più belle pagine dedicate alla Maremma.
Am.Co.
Corriere di Maremma,
23 .7.2003

 


Foà con questo spettacolo ci trasporta con l'eleganza del grande narratore nell'atmosfera toscana più nobilmente popolare della Maremma, accompagnato e contrappuntato dalla morbidezza di un ensemble tutto al femminile: le Vocal Sisters, gruppo vocale guidato da Carla Baldini.
La Stampa - 8.6.2004

Foà e Vocal Sisters

Vox Mundi Festival - 25.7.2008. Foto Giacomo Aprili

Storie di Maremma

Storie di Maremma è un racconto in musica e poesia dedicato a una terra antica e affascinante, la Maremma toscana. Interprete di eccezione è il maestro del teatro italiano Arnoldo Foà, accompagnato dal canto, dalle percussioni e dalla danza delle Vocal Sisters.
Foà unisce la sua voce dal timbro inconfondibile a queste voci di donne, in un'atmosfera fuori dal tempo, che rievoca le veglie al "canto del foco", introducendo storie, narrando leggende, interpretando le più belle pagine dedicate alla Maremma da Rutilio Namaziano a Stecchetti, da Carducci a Bianciardi.
Le Vocal Sisters dal 1995 cantano la terra di Maremma, in un suggestivo incontro fra immagini sonore che richiamano le musiche dei popoli e testi di poeti maremmani. In questo percorso musicale le immagini evocano suoni e i suoni colorano parole, fanno affiorare ricordi ed emozioni. Così tornano a vivere figure lontane nel tempo, cartoline della Maremma di oggi e di ieri, delle sue tradizioni e delle sue leggende: il carbonaio alla macchia, la merla che diventa nera per ripararsi nel camino, le lucciole racchiuse sotto il bicchiere nelle notti estive, la festa della vendemmia, il brigante Tiburzi.
Storie di Maremma è in scena dal 2000; un audiolibro di prossima uscita ne raccoglie il testo completo e la registrazione audio, con l'aggiunta di foto di scena ed immagini della Maremma.
Arnoldo Foà, ferrarese di nascita, si è innamorato di questa terra negli anni '60 ed ha vissuto in una casa a picco sul mare in un angolo quasi inaccessibile dell'isola del Giglio. Noto al grande pubblico soprattutto in veste di attore di teatro, cinema e televisione (indimenticabile Sir Daniel ne "La Freccia Nera" ed interprete degli sceneggiati che hanno fatto la storia della nostra Tv, dal Giornalino di Gian Burrasca ai Racconti di Padre Brown), è tornato a prestare la sua voce alla poesia: negli anni '60 le sue incisioni de "Il lamento per Ignacio Mejias" di Garcia Lorca gli valsero il disco d'oro con oltre un milione di copie vendute.

Doce Maremma
C. Baldini - L. Culicchi
Noianota
Lorenzo Stecchetti

L'estatura
Luciano Bianciardi


Ninna nanna della merla
C. Baldini - A. Del Corona

Sonetto allo straniero che s’avventura
C. Baldini - P. Salvestroni

Prodigi
C. Baldini - P. Salvestroni

Arianna in Maremma
C. Baldini - P. Salvestroni

In Maremma

Mario Pratesi

Maremma amara
Anonimo

Amare la Maremma
Anonimo - C. Baldini - L. Culicchi

Carmen sumenis
C. Baldini - P. Salvestroni
Piazza delle catenenota
Luciano Bianciardi

Tiburzinota
Mauro Chechi
L'incontro con Tiburzinota
Piero Bargellini


Morgana
C. Baldini - P. Salvestroni

Noi s'andava al mare
Luciano Bianciardi


Son carbonaio
C. Baldini - L. Culicchi

La più bella piazza del mondo
Luciano Bianciardi

De reditu
Rutilio Namaziano

Un tramonto gigliese
C. Baldini
Agosto maremmanonota
C. Baldini - P. Salvestroni

La morte di Magone
Francesco Petrarca

Padre di padre
C. Baldini - V. Rusci